Se gli intermediari fallissero: cosa accadrebbe al tuo Villaggio Turistico

  • 439
  •  
  •  
  •  
  •  
    439
    Shares


Questa è una domanda da più di un milione di dollari, una di quelle domande che forse è giunto il momento di affrontare seriamente e iniziare a prevederne gli scenari che si possono configurare. Bene!

Se si dovesse configurare un’ipotesi del genere per chi ha promo-commercializzato la propria struttura utilizzando il metodo del (web) marketing strategico non succederebbe assolutamente niente.

I problemi sicuramente si riscontrano in tutti quei villaggi i quali hanno basato unicamente negli intermediari le sorti della promozione e commercializzazione della propria struttura. La realtà dei fatti è che gli intermediari in genere hanno il compito – ben definito – di intercettare dei clienti consapevoli nel cercare il tuo villaggio.

villaggio sold out

In buona sostanza né più né meno che un mero strumento che deve essere sostituibile sempre e comunque.

Una strategia non può assolutamente dipendere dalla presenza o meno di uno “strumento”, (se poi per strumenti si intendono i vari tour operator che tra fallimenti e riaperture c’è veramente poco da fidarsi).

Negli anni booking.com, grazie ad una strategia efficace e ad investimenti importanti (guarda caso in web marketing ;)), è cresciuto a dismisura al punto di essere considerato croce e delizia degli albergatori. Concentrandosi sugli utenti che cercano una soluzione alberghiera ha definitivamente cambiato le regole del gioco ed è quindi oggi lo strumento per antonomasia per chiunque voglia cercare una sistemazione.

Cosa insegna una strategia di (web) marketing

La strategia è un insieme di strumenti e azioni dove nessuno degli strumenti assume centralità. Il Web Marketing è un metodo che serve ad identificare quale sia il migliore piano di azioni per promuovere il tuo villaggio online che risponde – semplificando molto – ai quattro obiettivi aziendali:

  • Brand
  • Vendita diretta
  • Disintermediazione
  • Acquisizione contatti

Proprio perché una strategia di web marketing è ben focalizzata sugli obiettivi della propria azienda che NON può ammettere per nessuna ragione che uno strumento la faccia da padrone. Tutt’altro: dotarsi di una strategia aiuta ad avere i piedi ben saldi nel terreno e capire se l’utilizzo di uno strumento, anziché un altro, possa aiutare ad incrementare gli obiettivi.

Per il Web Marketing Strategico tutti gli strumenti possono essere utili, ma nessuno è indispensabile

semplicemente perché il domani è incerto e di strumenti e di intermediari ne abbiamo (e ne hai visti passare). Nel mondo online poi, tutto è veramente molto rapido e veloce e le carte in tavola cambiano a ritmi impressionanti. Ecco perché basare la promozione e la commercializzazione su di un unico strumento non è concepibile.

Booking.com – ad esempio – è nient’altro che uno “strumento” da utilizzare all’interno di un piano di web marketing strategico e, così come gli altri, diventa più o meno importante in base ai casi specifici. Quel che è certo e che non è – sempre – possibile chiudere gli occhi davanti agli intermediari ma non è ugualmente lungimirante pensare di focalizzarsi solo su di essi. In tal senso Booking.com e gli intermediari non sono (e non devono essere) la strategia, ma in molti casi si rivelano un ottimo strumento per applicare la strategia, possono essere intesi come un punto di partenza.

Se domani scomparisse l’intermediazione?

Che tu sia felice o meno, se domani ti alzassi e aprendo il tuo pc trovassi la scritta!

“Ci dispiace ma per motivi aziendali il portale rimarrà chiuso fino a prossima comunicazione, Booking.com ti ringrazia”

e se ancora apprendessi (nuovamente) dai giornali che

I Tour Operator X e Y hanno definitivamente dichiarato fallimento nonostante…

Per quanto strano possa risultare tutto ciò potrebbe rappresentare un grosso problema principalmente per i Villaggi che:

  • Sono troppo esposti!
  • non hanno i fondamenti del (web) marketing strategico e che hanno basato quindi la loro promo-commercializzazione unicamente sullo strumento!

Devi inoltre anche considerare che:

→ anche il tuo mercato diretto crollerebbe!

In uno scenario del genere (non così tanto apocalittico) se domani dovesse fallire parte dell’intermediato, si porta/porterebbe dietro anche quel famoso 20% di prenotazioni dirette le quali arrivano per l’effetto trust e di notorietà. Per farla breve, tutti coloro che trovavano il nome del tuo villaggio su booking.com e sui rispettivi tour operator e poi chiamavano direttamente probabilmente non ci saranno più.

E se tutto accadesse a stagione iniziata?

La cosa interessante che non ti abbiamo detto e che chi applica il metodo del web marketing strategico non dipende da queste dinamiche.

Implementare una strategia di web marketing ti pone nelle condizioni di trovare una soluzione efficace con il fine di raggiungere gli obiettivi aziendali (di cui sopra).

Ciò che fanno gli intermediari dal tour operator specializzato a booking.com è intercettare la domanda consapevole-informativa (connection funnel®), di cui forse avrai sentito parlare:

La domanda consapevole non è altro che tutta quella parte di persone che cerca di risolvere un problema, di trovare una risposta ad un’esigenza o bisogno da soddisfare pertanto cerca una soluzione.

Molti degli intermediari che sono presenti all’interno del tuo villaggio non fanno altro che intercettare giorno per giorno questa tipologia di domanda. Il migliore in assoluto è appunto booking.com il quale

non si è posto la domanda a quanto vendere, ma si è preoccupato di andare ad indagare qual è il processo di acquisto degli utenti che cercano una struttura e le ha applicate a proprio vantaggio.

Ribaltando la situazione su di te, se sei un albergatore smart, che ama l’indipendenza e creare in modo autonomo la migliore strategia di web marketing per il tuo villaggio devi tenere sempre bene in mente:

il processo di acquisto dei tuoi clienti, il quale non inizia e si esaurisce su un unico Strumento (ma non è del tutto assoluto!). Dunque gli strumenti non sono la strategia

Il (web) marketing strategico NON deve strizzare l’occhio allo strumento più in voga, più cool (ricordiamo a tal proposito la grandissima cazzata – e non c’è altro modo per definirla – dei pokemongo! – Ricordi?) con il logo o i colori più belli, ma prende in considerazione quegli strumenti che – piacciano o no – svolgono un ruolo importante all’interno del processo d’acquisto dei tuoi clienti.

Se booking.com è oggi uno strumento importante all’interno del processo di web marketing allora è opportuno utilizzarlo al meglio al fine di averne maggiore vantaggio.

L’obiettivo di questo articolo, come hai potuto notare, è quello di porre l’attenzione sul riuscire a darti l’idea di quello che può succedere nel momento in cui viene a mancare uno degli strumenti ritenuti cruciali come ad esempio è l’intermediazione. Ci preme comunque dirti che dovresti, ora, essere capace di porti la stessa problematica nel momento in cui:

  • Google fallisse o alzasse i prezzi degli annunci a pagamento
  • Se da domani le email non funzioneranno più
  • Se facebook decidesse di diventare a pagamento

E subito dopo porti un’altra grossa domanda:

stai sfruttando al massimo l’attuale processo di acquisto dei tuoi clienti?

Il nostro intento è quello di fornirti le competenze per riuscire a concentrarti sulle cose veramente serie, che tu acquisisca la conoscenza fondamentale del web marketing al fine di riuscire a creare una strategia vincente per il tuo villaggio, imparare a relazionarti con i fornitori di servizi e con i vari consulenti.

Se sei arrivato a leggere fino a qui probabilmente sei un albergatore cazzuto che ha voglia di conoscere e fare cose che fino ad ora non ha fatto e sperimentare soluzioni nuove, con un altro approccio, un altro metodo. Se sei un albergatore che ha voglia di osservare meglio la propria azienda, da un altro punto di vista sei nel posto giusto.

Continua a seguirci 🙂

Se vuoi essere aggiornato sui prossimi articoli, puoi iscriverti fin da subito alla newsletter, lasciando la tua email nel form in alto nella colonna destra (o qui in basso se stai leggendo da mobile).

Alla prossima! 😉

 



  • 439
  •  
  •  
  •  
  •  
    439
    Shares

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *